La patente da comici

L’impatto devastatore portato dal ventennio berlusconiano si misura anche sulla satira che, come il giornalismo e i rapporti tra le istituzioni, non sarà più la stessa.

Fare il comico in Italia non è facile, nonostante il materiale su cui si può lavorare sia ottimo e abbondante. Lo hanno dimostrato ieri Luca e Paolo che, sarebbero risultati anche simpatici, se non fosse che il loro intervento con l’opposizione nel mirino (Saviano e Santoro?) è arrivato dopo l’ennesimo intervento fuori luogo di Mauro Mazza.

E così, ieri, davanti a 10 milioni di persone, Luca e Paolo ci hanno spiegato, tra mille risate da sit-com e i sorrisi compiaciuti delle prime file, che in Italia ci sono i buoni e i cattivi. E se vuoi essere un comico riconosciuto i buoni non li devi toccare.

È per questo che solo Berlusconi viene preso di mira. Dopo il complotto dei giornalisti e dei giudici, ecco la teoria del complotto dei comici.

Annunci

Informazioni su unodimeno

Uno che c'era. Uno che non c'è più è uno che resta.
Questa voce è stata pubblicata in Attualità, Politica italiana e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...